SANT’ANGELO D’ALIFE – Scuole, l’Italia riapre ma Caporaso chiude: alunni in DAD fino al 30 aprile

SANT’ANGELO D’ALIFE (Francesco Mantovani) – Alunni santangiolesi in DAD fino al 30 aprile. Lo ha deciso il primo cittadino Michele Caporaso che ha firmato quest’oggi l’ordinanza sindacale numero 5 con la quale ha chiuso le porte di tutti gli istituti scolastici presenti sul territorio comunale per tutto il mese di aprile. Una decisione che ha scatenato la reazione di tanti genitori. Innanzitutto perché si tratta di una scelta che va in controtendenza rispetto a quanto stabilito dal Governo centrale che sulla base del nuovo decreto ha deciso giorni fa che dal 7 al 30 aprile 2021 sia assicurato inderogabilmente, sull’intero territorio nazionale, lo svolgimento in presenza della scuola dell’infanzia, nonché dell’attività didattica del primo ciclo di istruzione e del primo anno della scuola secondaria di primo grado. Le motivazioni riportate nell’ordinanza sindacale firmata da Caporaso oggi sono sufficienti ad ammettere una deroga? La sensazione – si chiedono legittimamente alcuni genitori – è quella secondo cui si utilizzano due pesi e due misure perché se da un lato poco o nulla si è fatto in termini di controllo per le strade del paese dall’altro si continua a colpire il più importante e sicuro luogo di formazione e istruzione sottraendo a tanti bambini una più autentica forma di socializzazione. A meno che il vero obiettivo del sindaco sia quello di chiudere in DAD l’intero anno scolastico lasciando comunque il ‘privilegio’ di socializzare liberamente nelle piazze.