IL CASO – Docenti pendolari, gli ‘esodati del vaccino’

IL CASO (Francesco Mantovani) – Si autodefiniscono ‘gli invaccinabili’ e al momento sono sospesi in un ‘limbo’ perché non inseriti in alcun elenco. Parliamo di docenti e personale Ata residenti in Campania che prestano servizio nel Lazio e che ogni mattina

affollano i treni in partenza soprattutto per la capitale. Di quei tanti pendolari campani, quotidianamente esposti al rischio di contagiarsi, ad oggi nessuno sembra essersi ricordato visto che la Regione Lazio vaccina solo i lavoratori che appartengono alle Asl presenti nello stesso Lazio e la Regione Campania invece vaccina tutti quelli

che lavorano nella Regione Campania. Alcuni dirigenti scolastici hanno per questo motivo sollecitato il Governatore De Luca ed i ministri dell’Istruzione e della Salute a correre subito ai ripari.