CORONAVIRUS – Salgono a 81 i casi a Sessa Aurunca e a 47 quelli a Cellole. Intanto scattano misure più drastiche

SESSA AURUNCA / CELLOLE (Matilde Crolla) – Sono arrivati a quota 81 i casi positivi al Covid nelle ultime ore a Sessa Aurunca e 47 a Cellole. La situazione sembra sfuggire di mano ed è chiaro che le misure adottate dal Governo dovranno essere rispettate proprio per evitare un collasso del sistema sanitario, in particolare quello regionale che non gode di ottima ‘salute’. Da venerdì, come da Dpcm, non

ci si potrà spostare da Comune a Comune a meno che non ci siano evidenti motivi di lavoro e di salute. Inoltre nelle Regioni rosse ed arancioni (come la Campania) resteranno chiusi fino al 3 dicembre tutti i negozi fatta eccezione di quelli di prima necessità come generi alimentari e farmacie. Resteranno aperti parrucchieri e centri

estetici ma chiuderanno i battenti i bar e i ristoranti. Sarà garantito solo l’asporto. A meno che De Luca non decida di adottare misure ancora più drastiche rispetto a quelle stabilite dal Governo centrale. Il suo intervento di questo pomeriggio lascia presagire, infatti, ordinanze regionali ancora più restringenti.