SESSA AURUNCA – Covid, ospedale San Rocco al collasso, chiuso di nuovo il pronto soccorso

SESSA AURUNCA (Matilde Crolla) – Sembra di raccontare la cronaca di un ‘collasso’ annunciato…il peggio che si temeva pare stia arrivando. Non è da noi utilizzare toni allarmistici nel raccontare i fatti ma i fatti stessi questa volta sono talmente lapalissiani che non possiamo fare altro che rassegnarci di fronte alla difficile realtà. Ormai l’ospedale

‘San Rocco’ di Sessa Aurunca è al collasso più totale e non di certo per colpa dei medici, degli infermieri o dei dirigenti. Il nosocomio sessano è una struttura di frontiera e come tale anche in questa drammatica circostanza continua ad essere preso d’assalto dai diversi casi Covid. Basti pensare che solo oggi sono sopraggiunti

sette sospetti casi presso il pronto soccorso, costretto a chiudere per la sanificazione. Purtroppo il reparto Covid non è ancora operativo, il pronto soccorso nei giorni scorsi ha dovuto intubare un paziente Covid , un altro è stato sottoposto a Niv cioè ventilazione forzata, ed altri con ossigeno.

Il pronto soccorso ha solo due postazioni per i casi di Coronavirus, ma è chiaro che più pazienti si rivolgono alla struttura più la stessa viene intasata e nello stesso tempo sottoposta a sanificazione. Dunque, anche per una semplice frattura o per una radiografia bisogna rivolgersi al più vicino ospedale di Formia. Tale situazione

ha determinato anche un blocco degli altri reparti…Insomma, la situazione è talmente giunta al colmo che pare che non si possa più rischiare la vita per altro, ma solo per Covid.