CELLOLE – Campagna elettorale al rush finale…ma restiamo umani! L’appello dei candidati Mastroluca e Sorgente

CELLOLE (Matilde Crolla) – Campagna elettorale al rush finale, stasera ci saranno i tre comizi di chiusura delle liste in corsa per il parlamentino cellolese… Una campagna elettorale iniziata con il pepe e finita col veleno. Questi ultimi giorni, prima del voto, quello definitivo che decreterà i nomi dei futuri amministratori, stanno gettando nello sconforto più totale i tanti cittadini che sentono la politica come

strumento per il raggiungimento del bene comune…Lo sconforto deriva dal fatto che da giorni ormai si leggono post al veleno di commentatori anonimi, per non parlare di minacce, bestemmie ed offese dirette ad alcuni candidati. Mai si è vista tanta acredine e si sta perdendo il senso dell’umanità, del rispetto dell’avversario…Non possiamo fare a meno di pensare che dietro tutto questo ci

siano i fanatici, coloro che pur di difendere a spada tratta i propri beniamini inevitabilmente finiscono con il seminare odio e cattiveria. I candidati non c’entrano, sono troppo impegnati nella campagna elettorale. Ma sicuramente il fanatismo è all’origine di tanto veleno. Non a caso due candidati di due liste opposte, Pina Mastroluca

per ‘Noi per Cellole’ con Guido Di Leone sindaco e Franco Sorgente per ‘Cellole nel cuore’ con Cristina Compasso hanno lanciato un appello nel giorno della vigilia del silenzio stampa. Un appello che coglie in pieno il desiderio dei cittadini: basta con tutte queste cattiverie gratuite, restiamo umani. A questo appello ci associamo anche noi di Macronews. “Non mi importa del voto o di essere simpatica o meno a qualcuno. Quello che condanno è il senso delle parole e dell’odio- afferma Mastroluca-. Ho visto morire mio padre, giorno dopo giorno di tumore e non lo auguro neanche al mio peggior nemico. La sofferenza

nascosta dietro sorrisi mostrati, celati di paura.. e guardare morire chi ti ha messo al mondo.. tenergli la mano fino alla fine e ricordare quell’attimo per sempre…A chiunque semina odio auguro il meglio perché le cattiverie non mi appartengono. Chiedo a tutti di restare umani, di non perdere il senso di comunità, chiunque vincerà queste elezioni”. Anche Sorgente ha voluto fare un appello alla correttezza e al senso

di rispetto e di comunità. “È ora di smetterla. Per tutta la campagna elettorale ho assunto un atteggiamento di correttezza e Fair play nei confronti degli avversari. È uno stile di vita, prima ancora che politico, che ho dai valori dello sport e dall’educazione che mi hanno dato da bambino. Basta con questo odio, il 23 settembre coloro che amministreranno saranno gli amministratori di un’intera comunità. Basta questo fango, tutto questo non fa bene al paese”.