CELLOLE – Comunali, Sorgente candidato a sindaco con il beneplacito di Lepore e Bisecco

CELLOLE (Matilde Crolla) – Si fanno sempre più insistenti in queste ore le voci di una possibile candidatura a sindaco di Franco Sorgente. Pare che sia Tonino Lepore, già sindaco di Cellole e consigliere provinciale, a voler puntare sul giovane agronomo. La candidatura di Sorgente pare goda anche del beneplacito del commercialista Albino Bisecco. Insomma, una parte della ‘vecchia guardia politica’ cellolese

sembra intenzionata a giocarsi il tutto per tutto su un nuovo candidato sindaco, lasciandosi alle spalle l’ambizione di ritornare alla carica in prima linea come ha cercato di fare, non riuscendoci, già nel 2016. Nella competizione elettorale ormai alle porte, ricordiamo che mancano meno di 48 ore alla presentazione delle liste, potremmo trovare contro Franco Sorgente e Luciano Mascolino (che ha già

confermato la sua scesa in campo ndr) Guido Di Leone, la cui lista pare quasi ultimata, e Cristina Compasso. Quest’ultima sembra sia a buon punto. Al suo fianco come sempre il cugino Giovanni Di Meo e Marianna Mauriello (che cattive lingue della cittadina hanno tentato di immaginare al fianco di Lepore ndr), Gaetano Palmieri, Loredana Manfredi ed Arturo Montecuollo. Quest’ultimo, infatti, da diverse settimane ormai viene visto vicino ai Compasso grazie anche alla ‘mediazione’ di Alfredo Miosotis, marito della Manfredi. E’ possibile che in questo

gruppo potremmo trovare anche Francesco Lauretano e Simona Di Paolo. Da tempo circola voce di un tentativo di accordo tra l’ex sindaca di Cellole ed il suo avversario in consiglio comunale. Qualche giorno fa pubblicammo anche una foto di Lauretano durante un incontro con Attilio Compasso e Giovanni Di Meo. Le voci non sono state

né confermate e né smentite…e a meno che Lauretano non stupirà tutti con una lista pronta che caccerà dal cilindro magico al momento la sua posizione è quella che maggiormente desta dubbi ed incertezze.