TEANO – Scacchi a scuola, De Biasio: “Speriamo di ripartire a settembre”

TEANO (Antonio Migliozzi) – Gli scacchi sono un gioco da tavolo di strategia, ottimo per allenare la mente tanto che in Spagna, Germania, Francia e Gran Bretagna sono già materia scolastica obbligatoria. Sviluppano intelligenza e logica, allenano la mente, migliorano il rendimento e prevengono l’invecchiamento cerebrale. “Anche per questo

ho voluto promuovere a Teano un corso di scacchi per bambini, che ha visto un boom di adesioni e una grande passione da parte dei ragazzi”, spiega Pietro De Biasio il responsabile del progetto “Scacchi a scuola” che si è svolto presso la scuola primaria dell’I.C. Statale “Vincenzo Laurenza” prima della chiusura dovuta all’emergenza Covid. La speranza di De Biasio è che il progetto possa essere ripreso a settembre con la riapertura della scuola. La prima fase del corso che ha visto la partecipazione delle classi terze dei Plessi di Teano, Teano Scalo, San Marco e Versano, si è concluso con la visione del film della Walt Disney “The Queen of Katwe” ispirato da una storia vera con gli scacchi chiaramente

a fare da sfondo che ha suscitato molto entusiasmo tra gli allievi e le maestre. De Biasio prosegue: “abbiamo particolarmente bisogno di iniziative come queste, che possono sviluppare le capacità dei bambini e favorire la socialità impiegando il tempo in un’attività sicuramente proficua anche a casa dove possono giocare con i genitori e mettere da parte consolle e videogiochi. Gli scacchi, per tanti motivi, sono suggeriti da pediatri e puericultrici in tutta Europa e se a Teano si possa proporre un’attività del genere è per me motivo di orgoglio”. Poi

conclude: “ringrazio il Dirigente Scolastico Michele Di Tommaso, la Segretaria Rosetta De Giglio e tutte le maestre che hanno reso possibile con la loro disponibilità questa bellissima iniziativa di crescita intellettuale e sociale degli alunni”.