SANT’ANGELO D’ALIFE – Covid 19: Campone, Pini e Falco chiedono l’azzeramento dell’Imu 2020

SANT’ANGELO D’ALIFE (Francesco Mantovani) – “Il consiglio comunale di ieri si è aperto con una osservazione del consigliere Giancarlo Campone, il quale ha fatto rilevare che lillegittimità della posizione del presidente del consiglio in quanto incompatibile con la carica di capogruppo consiliare, di un gruppo non risultante dall’esito delle elezioni comunali, bensì nato per altri motivi“. Inizia così la nota congiunta sottoscritta e inviata alla nostra testata dai consiglieri Massimo Pini, Pino Falco e Giancarlo Campone. “Nonostante l’osservazione – proseguono i consiglieri comunali – , lo stesso presidente ha continuato i lavori motivando che l’argomento non era all’ordine del giorno. I consiglieri di opposizione hanno incaricato la segretaria comunale, quale assistente giuridica agli organi, di verificare. La stessa, dopo avr dato la sua disponibilità a verificare, ha fatto continuare i lavori del consiglio“. I tre consiglieri di minoranza spostano la loro attenzione sulle aliquote I.M.U. A tal riguardo, nel corso del civico

consesso tenutosi ieri, Pini, Falco e Campone hanno proposto di azzerare la tassa per tutti a causa della crisi provocata dal Covid 19. “Il sindaco – dichiarano i tre consiglieri di opposizione – ci ha sfidato a trovare le risorse, circa 200.000 euro, alternative alla presumibile entrata dell’IMU. Ancora una volta siamo costretti a registrare la mancata volontà di venire incontro alle esigenze legittime dei cittadini residenti, ovvero si vogliono trovare soluzioni alternative che hanno il senso della costruzione di clientela: i contributi. Se non si arriva a trovare subito tutti e 200 mila euro, indicati, una buona parte potrebbe essere recuperata dal taglio di tante spese inutili, quali incarichi di varia natura, stipendi agli amministratori e spese non virtuose, ecc. Questi tagli se non compensano le esigenze di bilancio, almeno le riducono del 50%, questo in soccorso delle famiglie più deboli“, concludono Pini, Falco e Campone.