AILANO – Comune, Lanzone sempre più solo. Vessella: “poca chiarezza su antenna e Parco, rimetto le deleghe”

AILANO (Francesco Mantovani) – Comune, si acuisce la crisi in maggioranza. Il primo cittadino Vincenzo Lanzone è sempre più solo e al timone di una nave ormai allo sbando. Dopo la decisione del consigliere Massimiliano De Santis di rimettere quest’oggi la delega alla protezione civile, anche un altro esponente della maggioranza prende le distanze dalla fascia tricolore. Si tratta di Domenico Vessella che annuncia di <<aver preso la decisione di rimettere lunedì mattina le deleghe (verde pubblico e cimitero ndr) nella mani del sindaco. Questa maggioranza – tuona Vessella – non sta rispettando gli impegni assunti con

gli elettori in campagna elettorale. In Comune siamo ormai alla deriva, non si sa bene chi comanda realmente se il sindaco o i funzionari. Per non parlare delle due importanti questioni relative alla installazione di una antenna (per di più col rischio concreto che ad Ailano dal 4G si passi poi al 5G senza che prima vengano fornite prove di innocuità certe) e al Parco Nazionale del Matese. Tematiche in merito alle quali il sindaco sta giocando con “troppi mazzi di carte” e per questo non è mai stato chiaro né con i suoi consiglieri né con i cittadini. Per queste ed altre ragioni – conclude Vessella -, lunedì mi recherò in comune e rimetterò le mie deleghe>>.