TEANO – Cinque anni dalla riapertura del Club Juve, festeggiamenti rimandati

TEANO (Antonio Migliozzi) – Oggi, nella Città sidicina, si sarebbe dovuto festeggiare i cinque anni dalla riapertura del Club Juve “Roberto Bettega”, ma purtroppo le restrizioni dovute al DPCM in seguito alla pandemia del coronavirus, i suddetti festeggiamenti dovranno essere rimandati.

Il Club Juve Teano “Roberto Bettega” aprì la prima volta nel 1981 per poi chiudere dopo alcuni anni, e come detto prima cinque anni fa, cioè il 25 marzo 2015 ci fu la riapertura di detto Club. Inizialmente gli iscritti erano 120, ma con il passare del tempo, come è naturale che sia, il numero dei tesserati è sceso a 60.

L’attuale direttivo è formato dal Presidente Carmine Cataldo, Vicepresidente e tesoriere Gianluca Faella, e dai consiglieri Cosimo Lancellotti, Franco Rendina e Valerio Napoletano.

Tra le varie attività che in questi cinque anni si sono tenute, ci sono la serata di Gaetano Scirea a Roma, la visita di Stefano Tacconi a Teano, la consegna di una targa alla tifosa anziana di Teano Giuseppina Milano di anni 96, la partecipazione alla presentazione del libro di Sergio Brio a Gaeta, così come la partecipazione a Sora Presentazione del libro del

giornalista Emilio Targia, partecipazione dell’inaugurazione Club Juventus San Tammaro, Torneo a Roma calcetto club Juventus Doc del Lazio, il gemellaggio con il club Sora, l’ annullo filatelico per il trentennale della strage dell’Heysel di Bruxelles in collaborazione con le Poste italiane responsabile della filatelia Campania Rosario Pinna e la consegna a Vinovo della busta numerata con annullo all’allora capitano Buffon da parte di Nino Cataldo.