Don Lorenzo ‘abbraccia’ il popolo di Cellole con una benedizione dall’alto del campanile della parrocchia

CELLOLE (Matilde Crolla) – Come dimostrare la vicinanza ai fedeli e soprattutto lasciare viva la fiamma della speranza e della fede in questo momento storico così difficile? Tanti sono i parroci che hanno deciso di intraprendere iniziative calorose a distanza, abbracciando virtualmente la comunità. Don Lorenzo Langella non si è risparmiato e dopo aver celebrato domenica scorsa in diretta streaming l’omelia

della santa messa dal santuario di Maria SS di Costantinopoli Madre dei Sofferenti , ieri ha benedetto dall’alto del campanile della chiesa di San Marco e San Vito tutto il suo popolo. Con i megafoni accesi ha unito in preghiera i fedeli ed ha poi benedetto con Gesù Eucarestia tutta la città di Cellole. Un gesto meraviglioso che ha consentito ancora una volta al popolo cellolese di sentirsi parte integrante di

una comunità nonostante l’isolamento di queste settimane. Intanto, in questi giorni don Lorenzo e tutti i suoi volontari del Comitato Festeggiamenti stanno distribuendo, muniti di mascherine e dispositivi di sicurezza, beni di prima necessità, attraverso i soldi raccolti e destinati ai festeggiamenti dei santi patroni, alle famiglie più bisognose.