TEANO – ‘Guai a chi ci capita’. Pio Del Gaudio ha presentato il suo libro

TEANO (Antonio Migliozzi) – Una storia paradossale ed affascinante, se non si trattasse di una vera storia che ha visto vittima una “persona perbene” che nel mese di luglio del 2015 si era da poche settimane dimesso dalla carica di sindaco del capoluogo di provincia. “Guai a chi ci capita – Matricola 35898. Del Gaudio Pio (14 luglio 2025 – 28 febbraio 2018)”, è una sorta di diario scritto da Pio Del Gaudio durante i giorni della sua incomprensibile detenzione, edito da Giuseppe Vozza Editore.

Nella serata di venerdì 21 febbraio, presso la Sala consiliare del Comune di Teano, il commercialista Pio Del Gaudio ha presentato il suo libro davanti ad una platea letteralmente rapita dal suo racconto, evento organizzato dal Circolo Culturale – Compagnia Teatrale “Gli Amici di Totò” con il patrocinio del Comune di Teano. Al tavolo dei lavori hanno partecipato, oltre all’autore del libro Del Gaudio, la Presidente del Consiglio comunale di Teano Maria Paola D’Andrea e l’editore Giuseppe Vozza, mentre il presidente del suddetto Circolo Culturale ha svolto il compito di moderatore.

Tra i presenti in sala vi erano i consiglieri comunale di Teano Sandro Pinelli, Antonella Compagnone, Francesco Magellano ed il Sindaco del Comune di Caianello Lamberto Di Caprio, mentre è stata notata l’assenza del sindaco di Teano. “Josef K. Si sporge dalla finestra e vede un gruppo di persone che attendono di vedere lo spettacolo: il suo arresto”,  si legge nell’introduzione del libro. “Per Pio Del Gaudio, sindaco di Caserta, è stato più o meno così il 14 luglio del 2015, quando i carabinieri del Ros bussarono alla suo citofono di casa. I vicini furono svegliati dai rumori dell’elicottero e Pio Del Gaudio, in un attimo, si ritrovò come Josef K., il personaggio del romanzo Il processo di Kafka, procuratore di banca che viveva a Praga, arrestato senza un perché”.