SESSA AURUNCA – Consorzio di Bonifica, Ianniello a muso duro: vogliamo sapere chi sta ostacolando l’unica soluzione rimasta agli operai!

SESSA AURUNCA (Matilde Crolla) – Consorzio Aurunco di Bonifica, l’ennesima fumata nera in giunta regionale per l’approvazione della delibera relativa all’accorpamento dell’Ente a quello del Basso Volturno non ha lasciato indifferente parte della politica locale. Il coordinatore cittadino di Sinistra Italiana ‘Liberi e Uguali’, Filippo Ianniello, non può fare a meno di evidenziare la sua preoccupazione e quella di tutto il direttivo cittadino per quanto sta accadendo. “Giungono notizie allarmanti riguardo

il Consorzio Aurunco di Bonifica. Una soluzione da più parti ventilata e in qualche misura in grado di risolvere la drammatica situazione dei lavoratori del Consorzio sembrerebbe essere quella dell’accorpamento al Consorzio del Bacino del basso Volturno. Non è la soluzione ideale- sostiene Ianniello- ma sembra l’unica in grado di garantire la continuità del servizio e soprattutto il pagamento delle decine e decine di mensilità arretrate sia per i dipendenti che per gli stagionali. Ci chiediamo chi e che cosa sta ostacolando

una soluzione del genere? E’ possibile che interessi di clientela che sembrano contrapporre le posizioni tutte interne alle logiche del Partito Democratico casertano degli onorevoli Oliviero e Graziano possano prevalere sugli interessi di un intero territorio e sui diritti calpestati dei lavoratori? Se così fosse sarebbe di una gravità eccezionale. E confermerebbe ancora una volta la distanza tra chi è interessato solo ai propri posizionamenti pre elettorali e chi come noi ha a cuore esclusivamente le sorti della nostra comunità

e dei nostri concittadini”. Le dichiarazioni forti di Ianniello ancora una volta evidenziano la diversità di posizionamento politico rispetto a Gennaro Oliviero, confermano l’impossibilità di vederli insieme all’interno dello stesso partito.