SESSA AURUNCA / CELLOLE – Elezioni, patto di non belligeranza tra Schiavone e Iovino: ecco i possibili accordi

SESSA AURUNCA / CELLOLE (Matilde Crolla) – Elezioni regionali, tutto ancora in alto mare. Sono tante e contraddittorie le voci che circolano negli ultimi tempi sulle imminenti elezioni per il rinnovo del Consiglio Regionale della Campania e sui possibili candidati locali. Certa la candidatura di Gennaro Oliviero

per il Partito Democratico, stessa cosa per quella di Massimo Grimaldi. Ma resta l’incognita su Massimo Schiavone e su Giovanni Iovino. Infatti, secondo voci indiscrete tra i due ci sarebbe un ‘patto di non belligeranza’. Se si candida uno dei due l’altro potrebbe decidere di restare a casa, anche per evitare che ci sia una forte dispersione di voti. Tra l’altro, si vocifera che proprio il giovane consigliere provinciale

abbia proposto a Iovino un patto secondo cui se Schiavone si candiderà alla Regione otterrà l’appoggio pieno ed incondizionato di Iovino e nello stesso tempo quest’ultimo, in caso di candidatura a sindaco a Cellole, potrà contare sul sostegno di Schiavone che nella cittadina litoranea vanta molti consensi. Magari potrebbe addirittura ‘cedergli’ la

candidata delle scorse elezioni comunali, Tiziana Sangiorgio, che per un pugno di mosche non riuscì la volta scorsa ad entrare in consiglio comunale. Ancora qualche giorno e l’orizzonte politico regionale, e comunale poi, si farà più chiaro.