CELLOLE – Il ‘Comitato Civico Cellolese’ riaccende i riflettori, Di Leone: basta tregua!

CELLOLE (Matilde Crolla) – “Avevo proposto la distensione e la collaborazione per arrivare in maniera serena alla fine di questo mandato da persone responsabili per il bene di tutta la cittadinanza dopo il grave lutto che ci ha colpito. Ma devo purtroppo prendere coscienza che la buona volontà c’è stata solo da parte nostra”. Esordisce così Guido Di Leone, capogruppo del ‘Comitato Civico Cellolese’, parlando della maggioranza guidata da Francesco Lauretano. “Mi sarei aspettato un’apertura, la voglia di collaborare, di coinvolgerci nei progetti, nelle iniziative di qualsiasi genere. Ed invece- continua Di Leone- nulla di tutto questo. Tutte

le decisioni, compresa quella di affidare il servizio di riscossione coattiva dei tributi alla Sogert, già concessionaria della riscossione coattiva delle entrate del Comune, è stata presa a porte chiuse, rintanati nella ‘stanza dei bottoni’, lasciando fuori noi dell’opposizione e di conseguenza una parte della cittadinanza. A questo punto torneremo a fare quell’opposizione che abbiamo sempre fatto e sono certo che si prevedono momenti non facili per questa maggioranza. Barretta diceva che l’aria Finanziaria e l’Aria Tributi

non sarebbe stata mai accorpata ed invece sono bastati pochi giorni dalla sua assenza dal Comune che tale cosa è stata fatta. Lauretano nei prossimi giorni dovrà darci molte spiegazioni”.