CASERTA – Omaggio a Paolo Borsellino e agli uomini della sua scorta, tre associazioni unite per non dimenticare

CASERTA – Emozionante e profondamente sentita è stata lo scorso Venerdì 19 Luglio la commemorazione della Strage di Via D’Amelio organizzata, a Caserta, da “Azione e Partecipazione”, “Ultimi – Associazione per la legalità” e il “Centro Studi Rosario Livatino”.

Ancora un’iniziativa che ha avuto un bel riscontro di presenze e che dimostra la grande capacità del gruppo dirigente di “Azione e Partecipazione” di saper coltivare sinergie ed essere presente sul territorio; oltre a tanti cittadini si sono visti, infatti, anche rappresentanti del mondo sindacale come, per esempio, esponenti della Failms.

A colpire lo sguardo, di chi si trovava anche solo a passare nel luogo in cui si è svolta l’iniziativa, sono state sicuramente le 6 sedie vuote con i nomi di Borsellino e degli agenti della scorta con un’agenda rossa, posta sulla sedia con il nome del giudice, a rappresentare quanto ancora c’è da capire su ciò che accadde quel maledetto Luglio 1992 a Palermo. Nel corso della manifestazione non sono mancati momenti di commozione come quando, con le fiaccole accese, dopo il minuto di silenzio sono stati ricordati tutti gli agenti della scorta che hanno perso la vita insieme al giudice Borsellino. Un plauso doveroso, infine, è giusto farlo agli attivisti delle tre associazioni che hanno realizzato questa iniziativa, l’unica svoltasi nella città di Caserta… senza di loro il 19 Luglio, nel capoluogo, sarebbe trascorso nel silenzio più assordante che è anticamera dell’oblio.