SESSA A. / MAIANO / S. CASTRESE – Arriva il capo della Polizia di Stato Gabrielli, vano tentativo di ripristinare il campo sportivo per l’atterraggio

SESSA AURUNCA / SAN CASTRESE (Matilde Crolla) – Campo sportivo di San Castrese nell’occhio del ciclone. Ieri mattina alcuni rappresentanti istituzionali locali hanno effettuato un sopralluogo presso la struttura calcistica della frazione per verificare le condizioni della stessa visto l’imminente arrivo del Capo della Polizia di Stato Franco Gabrielli. Il direttore generale della Pubblica Sicurezza, infatti, domani sarà ospite di Simmaco Perillo nella cooperativa sociale ‘Al di là dei Sogni’ di Maiano per un convegno dal titolo ‘Estate al Bene’, alla presenza del magistrato di sorveglianza, Marco Puglia, dell’imprenditore antiracket Antonio Picascia e del giornalista che modererà l’incontro, Sergio Nazzaro. In un primo momento era

stato stabilito che il capo della Polizia di Stato Gabrielli dovesse atterrare con l’elicottero di rappresentanza presso il campo sportivo di San Castrese, essendo la struttura più vicina a Maiano e più agevole della zona. Ma l’amministrazione comunale ha dovuto prendere atto del  degrado dell’impianto, aumentato a seguito della festa patronale e del concerto tenutosi per l’occasione dell’artista Ivan Granatino. Lo stadio, infatti, è risultato come un vero e proprio campa di battaglia, con innumerevoli rifiuti abbandonati all’interno del terreno da gioco, spogliatoi semi distrutti e i servizi igienici resi inoperabili.  Dopo numerose

segnalazioni verbali e scritte fatte dai rappresentanti dell’Associazione Sportiva Real Collepiano e dalla Pro Loco San Castrese, ieri mattina dunque è stato fatto un sopralluogo per verificare lo stato dell’impianto in questione, nel maldestro tentativo di mettere una pezza, che come spesso accade, risulta essere peggiore del buco. Evidentemente, però, se da un lato l’arrivo del dottore Gabrielli è stata l’unica occasione per intervenire presso lo stadio comunale cercando di renderlo più decoroso, dall’altro ci si è resi conto che il tempo è poco per poter intervenire in maniera significativa. Potrebbe essere questo forse il motivo per il quale gli organizzatori hanno pensato di far decollare l’elicottero in altra sede? Si vocifera, infatti, che il Capo della Polizia atterrerà in una struttura nei pressi del Garigliano anziché nel campo sportivo di San Castrese.