ALIFE – Ospedale e Commissione locale paeseggio, le opposizioni chiedono la convocazione di un consiglio

ALIFE – I tre gruppi consiliari di opposizione hanno protocollato in data 3.7.2019 richiesta al sindaco di Alife di convocazione di Consiglio comunale al fine di approvare il documento programmatico predisposto dal “Comitato art. 32” in difesa dell’Ospedale di Piedimonte Matese ed avere chiarimenti in ordine al funzionamento e alla modalità di convocazione della Commissione Locale per il Paesaggio. In relazione a quest’ultimo punto le minoranze chiedono conto della modifica dell’orario di svolgimento delle sedute della CLP fissate tutte di mercoledì mattina, sulla base di una disposizione di servizio illegittima. Questa sembra essere stata predisposta per impedire la partecipazione dei rappresentanti delle minoranze, che sono tutti dipendenti pubblici impegnati lavorativamente di mattina e consentendo, altresì, la sola partecipazione dei rappresentanti eletti dalla maggioranza che svolgono la libera professione. Per questa ragione è stata richiesta in consiglio comunale l’audizione del dirigente che ha emanato la disposizione di servizio, del presidente della Commissione locale paesaggio e dei componenti della commissione per chiarire questa ulteriore incresciosa situazione. <<Le opposizioni sono consapevoli che le vicende della Commissione locale del paesaggio creano sempre particolari problemi in questa consiliatura, basti ricordare che l’elezione dei suoi membri fu tra i motivi che causarono addirittura la fuoriuscita di due consiglieri di maggioranza in disaccordo sulla procedura di nomina. Taluni comportamenti adottati dall’Ente comunale, come quello in discussione sulla Clp nel prossimo consiglio comunale, o la nota vicenda della commissione elettorale e le mancate discussioni delle interrogazioni ledono sistematicamente i diritti delle minoranze che sono chiamate continuamente a dover difendere il rispetto delle regole quando vorrebbero concentrarsi esclusivamente su i gravi problemi che non vengono risolti da questa maggioranza consiliare che con la sua inerzia sta conducendo in un abisso la nostra amata città>>, scrivono i consiglieri di opposizione Salvatore Cirioli, Gianfranco Di Caprio, Vincenzo Guadagno, Alessandra Pasqualetti e Gabriella Macchiarelli.