PRATA SANNITA – Comunali, cellulari vietati in cabina elettorale: De Rosa chiede che sia garantita l’applicazione delle norme

PRATA SANNITA (fm) – Amministrative, agli elettori sarà chiesto di lasciare il telefonino prima di entrare nella cabina elettorale. E’ stata depositata formalmente dal candidato sindaco del comune di Prata Sannita, l’avvocato Damiano de Rosa, una dettagliata e motivata istanza al Prefetto di Caserta, al Comune ed al Comandante della locale stazione dei carabinieri (Maresciallo Sileo) affinché venga disposta e garantita la rigorosa e rigida applicazione delle norme che vietano ai cittadini in maniera assoluta la possibilità di introdurre un telefonino all’interno della cabina elettorale (art. 1, D.L. 49 del 01 aprile 2008). La richiesta, dichiara l’avvocato De Rosa, <<è finalizzata proprio a garantire a tutti (indipendentemente dagli schieramenti e da come e per chi voteranno) la massima libertà e la più totale segretezza nel momento della esternazione della

volontà elettorale. L’iniziativa nasce dalla preoccupante lettura di alcuni post pubblici sui social di elettori che lamentano di aver già ricevuto richieste (da parte di soggetti non candidati) di foto del proprio voto>>. Effettivamente il modo migliore per garantire e rassicurare tutti gli aventi è proprio quello di sollecitare preventivamente le forze dell’ordine ad applicare alla lettera ed in maniera rigorosa la legge tutt’ora vigente: al momento della esibizione della scheda elettorale, il presidente del seggio e/o le forze dell’ordine presenti richiederanno espressamente all’elettore di lasciare il telefonino cellulare prima di entrare nella cabina. Per evitare le pesanti sanzioni previste è quindi preferibile andare a votare senza il cellulare al seguito, posto che sarà comunque richiesto di depositarlo prima di entrare e le sanzioni previste per i trasgressori sono tutt’altro che lievi. ECCO L’ISTANZA