CAIAZZO – L’Associazione ‘Monte Carmignano per l’Europa’ ricorda le sue vittime nel giorno della Liberazione

CAIAZZO (Antonio Migliozzi) – L’Associazione “Monte Carmignano per l’Europa”, presieduta da Tommaso Sgueglia, ha voluto commemorare l’anniversario della Liberazione ricordando i martiri di Caiazzo. Era la sera del 13 ottobre 1943, sulle colline di Caiazzo, alcuni soldati della Wehrmacht, guidati da un giovane sottotenente, trucidarono in modo gratuitamente efferato, ventidue civili italiani di Caiazzo, nella quale totalità donne e bambini.

“Una pianta di fichi d’india a pochi metri dalla casa aveva continuato a dar frutti e a crescere rigogliosa…..la foto ritraeva alcuni componenti della famiglia Albanese, donne e ragazzi, accanto ad un fico d’india…….” si legge nel libro ‘La strage di Caiazzo 13 ottobre 1943’ di Paolo Albano ed Antimo Della Valle. Le vittime furono Raffaella Palumbo (47 anni), Angelina Albanese (12), Elena Albanese (16), Maria Albanese (18), Mariangela Albanese (20), Orsola Santabarbara (63), Antonio D’Agostino (10), Saverio D’Agostino (12), Orsola D’Agostino (8), Carmela D’Agostino (6), Anna Di Sorbo (34), Giuseppe Perrone (12), Antonietta Perrone (9), Margherita Perrone (6) ed Elena Perrone (3).